Chi siamo  |  News  |  Contatti  |  Certificazioni  |  Supporto

UVE2k: Art. 24 e 31 codice e-bacchus - aggiornamento

Con riferimento all’applicazione degli art. 24 e 31 del Regolamento (Ce) n. 436/2009, sono stati  integrati i documenti di accompagnamento vini con le dichiarazioni richieste dalla nuova normativa. La normativa europea prevede che il documento di accompagnamento sia dichiarato valido quale attestato o certificato di vini DOP / IGP / Varietale / Tavola, specificando dove previsto il numero di registrazione della banca dati e-Bacchus, il certificato idoneità e l’organismo di controllo.
 
La circolare MIPAAF n. 893 del 21/01/2013 dichiara che le indicazioni previste dall’articolo 31 sono da considerarsi facoltative se la spedizione riguarda esclusivamente prodotti confezionati circolanti all’interno del territorio dell’Unione Europea.

Riferimenti di legge:
o Reg. (Ce) n. 436/09, artt. 24 e 31, modificati dal Reg. (Ce) n. 314/2012, art. 2 punti 3) e 7)
o Note ICQRF n. 6233 del 3 maggio 2012, n.17213 del 20 dicembre 2012
o Circolare MIPAAF n. 893 del 21 gennaio 2013

Regole per i documenti di accompagnamento:
A) Per quanto riguarda l’applicazione dell’art. 24, paragrafo l, lettera b) ai fini della circolazione nell’Unione europea e della circolazione nazionale dei prodotti vitivinicoli, continueranno ad essere utilizzati i documenti già previsti dalla normativa nazionale, ovvero:
o e-AD per i prodotti trasportati sul territorio dell’Unione;
o DA (DOCO, modello IT) per il vino sfuso;
o DDT generico, utilizzabile anche per il vino confezionato; purché completati, laddove richiesto con le indicazioni descritte alla successiva lettera B.

B) Per quanto riguarda l’applicazione dell’art. 31, paragrafi 2 e 3 i documenti di accompagnamento dovranno contenere le seguenti dichiarazioni:
 
a) per i vini DOP:
“Il presente documento vale quale attestato di Denominazione di Origine Protetta, N. [numero E-BACCHUS] del Reg. E-Bacchus. Attestato di certificazione n. [numero del certificato di idoneità] rilasciato dall’Organismo di controllo [nome ed indirizzo elettronico dell’Organismo].”
 
b) per i vini IGP:
“Il presente documento vale quale attestato di Indicazione Geografica Protetta, N. [numero E-BACCHUS] del Reg. E-Bacchus”
 
c) per i vini senza DOP e senza IGP con indicazione dell’annata:
“Il presente documento vale quale certificazione dell’annata di raccolta, a norma dell’articolo 118 septvicies del regolamento (CE) n. 1234/07”
 
d) per i vini senza DOP e senza IGP con indicazione della varietà di uve da vino:
“Il presente documento vale quale certificazione della varietà di uve da vino [nome della varietà], a norma dell’art. 118 septvicies del reg. (CE) n. 1234/07”
 
e) per i vini senza DOP e senza IGP con indicazione dell’annata e della varietà di uve da vino:
“Il presente documento vale quale certificazione dell’annata di raccolta e della varietà di uve da vino [nome della varietà], a norma dell’art. 118 septvicies del reg. (CE) n. 1234/07”

 



Torna alla lista news
MAXIDATA

ULTIME NEWS