Chi siamo  |  News  |  Contatti  |  Certificazioni  |  Supporto

UVE2k: Dematerializzazione Registri

Con la firma al D.M. 293 del 20 Marzo 2015, il Ministero delle politiche agricole e forestali (MIPAAF) ha dato il via al grande progetto di taglio della burocrazia previsto dal piano “Agricoltura 2.0” facente parte dell’Agenda della Crescita digitale italiana.

Per il settore vitivinicolo sono state introdotte disposizioni per la dematerializzazione dei registri di cantina.

Con il termine “dematerializzazione” si intende che i soggetti indicati nel decreto dovranno trasmettere in modalità telematica tutti i registri che, fino ad ora, sono stati tenuti in formato cartaceo. In particolare si prevede l’invio di un unico registro che raggruppa tutte le operazioni di cantina in ordine cronologico al Sistema Informativo Agricolo Nazionale (SIANwww.sian.it).

Quali sono le modalità di invio?

Il decreto prevede che i registri vengano comunicati in modalità telematica attraverso l’utilizzo di un software abilitato per la gestione dematerializzata.

E’ prevista anche la possibilità di inserire manualmente le operazioni sul portale del sistema nazionale SIAN, ma al momento non sono ancora definite le tempistiche per l’attuazione di questa procedura.

Le modalità ed i tempi di registrazione dei movimenti relativi ai vini non cambieranno rispetto a quelli attualmente vigenti per legge:
-    30 giorni per le aziende che utilizzano prodotti software per la preparazione dei registri
-    da 1 a 3 giorni per le aziende che compilano i registri manualmente (in questo caso i giorni dipendono dal tipo di attività da annotare)

In ogni caso la trasmissione dei dati sul portale SIAN sostituirà la stampa effettiva dei registri.

Siamo accreditati alla sperimentazione in Commissione Tecnica con ICQRF, il nostro reparto di sviluppo software sta lavorando già da mesi sulle specifiche di trasmissione in collaborazione con i referenti tecnici del MIPAAF.



Torna alla lista news
MAXIDATA

ULTIME NEWS